* STAGE IN TOSCANA *
* AGOSTO 2017 **

Seminari estivi teatro toscana Milano



Scuola teatro Milano
scuola teatro a milano
scuola teatro a milano
scuola teatro a milano
scuola teatro a milano

Seminari estivi di teatro "Il Teatro comincia quando gli attori giocano" (Ariane Mnouchkine) - Corsi Recitazione estivi "Sulla scena non basta credere e identificarsi, bisogna giocare" (Jacques Lecoq) - Corsi di teatro estivi a Milano e Seminari di Teatro Estate 2014

“Il teatro comincia quando gli attori giocano." Ariane Mnouchkine


* RECITARE E' UN GIOCO *
(Improvvisazione, reazione e immaginazione)

Goditi l'estate toscana, il gioco teatrale,
la natura, emozioni intense e tanto divertimento
  con attori professionisti diplomati alla Paolo Grassi.



Enrica Barel
     Filippo Usellini


Il Seminario è a numero chiuso ma è aperto a tutti *
(allievi avanzati o debuttanti alla prima esperienza)
corsi recitazione milano


“Siete bravissimi. Voglio ringraziarvi per l'estrema disponibilità e professionalità che avete dimostrato.

.
"Mi è piaciuto moltissimo!!! non mi crederete ma sono in crisi d'astinenza da seminario!!!

"Ci tenevo particolarmente a ringraziare entrambi per la settimana a dir poco fantastica!"
.
"
Mi sono sentita bene in questa settimana, leggera come una libellula,
allegra come una cavalletta... E questo grazie alla curiosa alchimia
che si è creata tra di noi e che ha permesso magie." (continua..)

Gentile Visitatore,

anche la prossima estate, come tradizione, organizzeremo nel cuore della Toscana un seminario teatrale residenziale di una settimana; un'occasione per divertirsi con le *meraviglie* del teatro, gustando in un agriturismo stupendo la bellezza di una regione che non ha uguali nel mondo..


(l'agriturismo è in mezzo a meravigliose colline con spazi smisurati e natura lussureggiante)

Sulla scena (e nella vita di tutti i giorni) la maggior parte delle persone teme l'IMPROVVISAZIONE perché ha paura di non saper cosa fare, di non essere interessante, di essere senza difese davanti a chi guarda. Questo timore blocca l'ascolto e porta l'attore a preoccuparsi solo di sè e a "difendersi" fabbricando cliché, reagendo sulla scena in modo automatico secondo schemi prefissati che producono forme di "seconda mano", il previsto.

“L'improvvisazione è l'arte di rinunciare al previsto
per cogliere l'inaspettato” Ariane Mnouchkine



(la colazione al mattino - brioche e paesaggio mozzafiato - a fianco la sala per i pranzi gioviali)

Attraverso esercizi mirati, l'allievo ritrova una calma che gli permette di essere aperto alle proposte dei compagni e alla situazione dell'improvvisazione. In questa serenità, ricettivo a tutto ciò che accade sul palco e libero dalla frenesia del fare, egli vive la creatività che produce atti scenici nuovi, freschi e spontanei, in una parola giusti, che sorprendono il pubblico e anche l'attore che li inventa! Su questa disponibilità si manifesta così la dinamica base del teatro (e della vita), la REAZIONE cioè la capacità di ricevere, subire e trasformarsi in scena, cambiando intensità e stati d'animo per dare vita a una espressività ricca, autentica e variegata.

"Il gioco non si può stabilire che in reazione all’altro. Reagire, è mettere in rilievo la proposta del mondo di fuori. Il mondo di dentro si rivela tramite reazionealle provocazioni del mondo di fuori." Jacques Lecoq



(lo spazio lavoro - luminoso, areato e tutto in parquet)

Credere e reagire in modo spontaneo è già di per se una conquista preziosa ma può non essere sufficiente a generare una grande intensità sul palcoscenico. C'è un "muscolo" nell'attore che eleva la tensione scenica ai massimi vertici: l'IMMAGINAZIONE! E' sinonimo di fantasia ma, mentre la fantasia è qualcosa di inconsapevole che fa sognare ad occhi aperti separandoci dalla realtà, l’immaginazione teatrale si radica nel momento presente. E' la capacità lucida di decidere le immagini da visualizzare, crederci e manifestarne gli effetti concreti sulla scena. Nell’attore, essa si esercita, si raffina, si specifica, si potenzia e diventa fisica, s’incarna, si fa voce e corpo esteriorizzandosi sul palcoscenico!

“Il teatro è il luogo d’incontro tra l’imitazione e quel potere di trasformazione chiamato immaginazione, che non ha azione se resta nella mente: deve pervadere il corpo.” Peter Brook



(la residenza e lo spazio lavoro sono costruiti in pietra - anche nelle ore più calde dentro si sta al fresco)

Quanto più sarà specifico e intenso cosa vede l’attore, tanto più sarà precisa e vitale la reazione del personaggio che interpreta. Il teatro permette di raccontare il comportamento dell'uomo in situazioni estreme e solo l'immaginazione consente di raggiungere in modo sicuro quei vertici di intensità. Grazie all’immaginazione l’attore esce dalle sue abitudini e quanto più si allontana dalla bassa tensione della vita quotidiana e punta alla espressività più intensa, tanto più sono necessarie delle visioni interiori che alimentino reazioni potenti!

Seguendo gli insegnamenti dei nostri maestri (Ariane Mnouchkine, Jacques Lecoq e Peter Brook) arricchiti da una esperienza ventennale nel campo teatrale, il seminario parte dai principi fondamentali dell’arte dell'attore e, attraverso diversi tipi di improvvisazione, esplora le variegate gamme di intensità della reazione e le prodigiose possibilità creative dell'immaginazione. In due parole, il gioco scenico!

Ti aspettiamo per farti vivere una settimana fuori dal comune!

* Dal 13 al 20 Agosto 2016 *

7 notti in un *bellissimo* agriturismo nel cuore della Toscana
(tra Siena e Grosseto, l'intera struttura è riservata ai partecipanti)



La sistemazione è in camere doppie o triple tutte dotate di bagno;
la struttura ha la piscina, il ping pong e lo spazio lavoro in parquet.

Per il vitto si alternano queste possibilità: la maggior parte dei pasti verranno cucinati insieme (la struttura è dotata di frigo, lavastoviglie e fornelli da ristorante e due capienti griglie) previa spesa collettiva che terrà conto delle esigenze di tutti. Volendo si può anche andare nei ristorantini del limitrofo paesino medioevale con cucina locale. Per il viaggio, si possono mettere in comune le auto dividendo le spese oppure si può raggiungere per conto proprio il paese anche con treni e autobus.

6 ore di lezione per 5 divertenti ed emozionanti giorni
di pratica con 2 professionisti dell'arte teatrale!

  MATTINA 10.30-11.30  
    Riscaldamento fisico ed espressione corporea  
       
    11.30-13.30
Esercizi con l'immaginazione e tecnica vocale
 
       
  POMERIGGIO 16.30–19.30  
    Improvvisazioni




..e un giorno di riposo a metà settimana
per rilassarsi e godersi le bellezze del luogo..

DIVÈRTITI col GIOCO TEATRALE nella bellezza della TOSCANA!

Per maggiori informazioni scrivici qui.





e-mail 02 89057047 373 7427143 privacy